All posts filed under: Antifascismo

“GIÙ LE MANI DALLA SCUOLA”: Appello di alcuni insegnanti delle scuole veronesi

“Abbiamo bisogno di partecipazione, reazione e indignazione. Confido molto anche nelle forme spontanee, ma spero sempre che tanti, che oggi tacciono, quasi rassegnati, escano dal silenzio e si adoperino per il riscatto in tutte le forme che la democrazia prevede e tutela. Non arrendersi mai: questo dovrebbe essere il senso della partecipazione e della volontà di realizzare un futuro migliore. “ Carlo Smuraglia, Presidente emerito ANPI Nazionale. Intervista su Altreconomia 214\2019  Sperando di fare cosa gradita, invitiamo alla lettura dell’appello di alcuni insegnanti delle scuole veronese sulla donazione, del consigliere Andrea Bacciga, alle biblioteche di tutti gli istituti superiori di Verona del libro a fumetti “Sergio Ramelli. Quando uccidere un fascista non era reato”. Segretaria Provinciale ANPI Verona Alessia Berardinelli GIÙ LE MANI DALLA SCUOLA Apprendiamo dagli organi di stampa che l’amministrazione comunale di Verona, attraverso l’assessore all’istruzione Stefano Bertacco, ha deciso di donare alle biblioteche di tutti gli istituti superiori di Verona una ha deciso di donare alle biblioteche di tutti gli istituti superiori di Verona una copia del libro a fumetti “Sergio Ramelli. Quando uccidere un …

Sabato 18 maggio 2019. Reading-Concerto: Gang e Biacchessi in “L’ Italia Liberata. Storie Partigiane”.

La guerra di liberazione dalla dittatura nazifascista e dall’occupazione tedesca viene raccontata attraverso le tante storie di resistenza che hanno fatto l’Italia e cambiato il corso della storia. Una grande narrazione popolare e collettiva che ripercorre i luoghi dove ancora vivo è il ricordo delle migliaia di persone che hanno pagato a caro prezzo gli ideali di democrazia e libertà. L’ITALIA LIBERATA. STORIE PARTIGIANE READING-CONCERTO GANG E BIACCHESSI 18 MAGGIO  2019 ore 20,30 LABORATORIO AUTOGESTITO PARATODOS Corso Venezia 51 Verona Apertura alle 19 della zona bar/pizzeria Paratodos. Promotori: ANPI Verona, ANED Verona, Ass.Equilibrio Precario, ASD Paratodos, Guccini forever, La guccinata, ADL Cobas,Teatro popolare VR,Diritti per le nostre strade. Costo: Donazione libera (con contributo consigliato di almeno 10 eu). Ingresso con tessera OBBLIGATORIA GRATUITA Ass.Equilibrio precario Per motivi organizzativi è opportuna la prenotazione. Le prenotazioni si accettano sino ad esaurimento dei posti disponibili. Prenotazioni sandrocampagnola@libero.it. Indicare i dati per la tessera: nome, cognome, data e luogo nascita, residenza, mail, telefono ed eventuale associazione promotrice di appartenenza/riferimento.

La Presidente Nazionale ANPI: “E’ stato un grande 25 aprile, pieno di voglia di camminare uniti. Non perdiamoci di vista”

Il commento della Presidente Nazionale ANPI, Carla Nespolo, alle manifestazioni svoltesi in tutta Italia per la Festa della Liberazione La Festa della Liberazione, che si è svolta ieri in tutta Italia con una straordinaria partecipazione di popolo, ha ribadito che l’Italia respinge il fascismo e chiede, a gran voce, lo scioglimento delle organizzazioni che si richiamano a quell’epoca criminale. Ho visto sfilare a Milano, ma è accaduto in tantissimi altri luoghi, tutte le generazioni, ho visto i giovanissimi accanto alle partigiane e ai partigiani, ho sentito, era percepibilissima, la voglia di stare insieme per ricostruire la possibilità di un avvenire di diritti, di libertà effettiva, di democrazia pienamente realizzata, di una imprescindibile unità attorno ai valori fondanti la Repubblica e la nostra convivenza civile. Il sogno dei combattenti per la libertà, che confluì nella Costituzione, il patrimonio più bello, esaltante e prezioso della Resistenza. E voglio qui ringraziare, davvero col cuore in mano, tutti quei volontari che hanno letteralmente costruito le migliaia di iniziative realizzate, le nostre Sezioni ANPI, i nostri Comitati Provinciali, i Sindacati, …

ANPI Sezione Legnago e Basso Veronese Mercoledì 8 maggio ore 20.45. “Un governo che non può governare. La RSI sotto il tallone del Terzo Reich, 1943-1945”.

Conferenza organizzata dall’ANPI di Legnago, 8 maggio, ore 20.45 , presso la sala civica di via Matteotti 4. Legnago. Relatrice prof.ssa Monica Fioravanzo dell’Università di Padova. Con il patrocinio del comune di Legnago «La Repubblica sociale non soltanto non costituì scudo alcuno rispetto al Reich, ma non svolse neppure un’azione statale e di governo capace di contrastare e di arginare il dominio tedesco, secondo un proprio disegno politico e specifiche finalità. Né avrebbe potuto vantare alcun credito a fronte di una Germania vittoriosa». Poche dense pagine per affrontare un tema cruciale e scottante della nostra storia: la genesi della Repubblica sociale italiana e la sua breve ma intensa vicenda sotto il Reich nazista. Attraverso lo studio comparato di fonti d’archivio tedesche e italiane, l’autrice mette mano a un’originalissima ricerca sulle reali motivazioni e le prospettive politiche che indussero Mussolini a porsi a capo del nuovo governo fascista, smentendo la tesi – cara a una certa memorialistica fascista, e poi divulgata dalla pubblicistica e da una distratta storiografia – di una scelta «sacrificale» di Mussolini, per …

Venerdì 3 maggio 2019 ore 18.00, Incontro con Andrea Martini autore del libro “Dopo Mussolini”

Presso la libreria Feltrinelli – Via Quattro Spade 2 – Verona. INCONTRO CON ANDREA MARTINI AUTORE DEL LIBRO “DOPO MUSSOLINI” (Viella) Partecipa Federico Melotto, direttore dell’Istituto Veronese per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea. Il 25 aprile 1945 l’Italia volta pagina, lasciandosi alle spalle un ventennio di dittatura e la drammatica esperienza del conflitto mondiale. Dimenticare il passato, però, non è possibile o per lo meno non lo è per tutti. Coloro i quali hanno subito, direttamente o indirettamente, le violenze dei nazisti e dei fascisti esigono giustizia. Richiesta analoga giunge dal fronte antifascista. Comincia così un periodo di transizione durante il quale i governi che si succedono mettono in atto misure epurative finalizzate a sanzionare chi ha collaborato con l’occupante tedesco e chi ha concorso all’ascesa e al consolidamento della dittatura fascista. Ricorrendo allo studio ravvicinato di alcune vicende processuali e analizzando più in generale l’attività di molti tribunali impegnati nei procedimenti giudiziari in tutta la penisola, questo libro vuole gettare una nuova luce sull’epurazione che ha segnato i destini di molti italiani …

Verso il 25 Aprile. Cara Lidia, ti aspettiamo. Oratrice ufficiale alla cerimonia per la festa di Liberazione. Aggiornamento

“La Resistenza non fu un fenomeno militare, come erroneamente si crede. Fu un movimento politico, democratico e civile straordinario. Una presa di coscienza politica che riguardò anche le donne.” Lidia Menapace Lidia Menapace Oratrice ufficiale alla cerimonia per la festa di Liberazione 2019 Lidia Menapace, all’ anagrafe Lidia Brisca (Novara, 3 aprile 1924), è una saggista italiana. Da giovanissima prende parte alla Resistenza partigiana in qualità di staffetta partigiana. Nel dopoguerra si impegna nei movimenti cattolici, in particolare con la FUCI (Federazione Universitaria Cattolica Italiana). All’ inizio degli anni sessanta incomincia a insegnare presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Trasferitasi in Alto Adige nel 1952, fu – assieme a Waltraud Gebert Deeg – la prima donna eletta nel consiglio della Provincia autonoma di Bolzano nel 1964 e, in quella stessa legislatura, anche la prima donna a entrare nella Giunta provinciale. Considerata una delle voci più importanti del femminismo italiano, nel 1969 partecipa alla fondazione de “il manifesto”. Nel 1973 è tra le promotrici del movimento “Cristiani per il socialismo” ed entra a far parte del “Comitato per i diritti civili …

“Difendiamo la Costituzione prima che sia troppo tardi”

ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARTIGIANI D’ITALIA Il Comitato Nazionale dell’ANPI esprime seria preoccupazione per le iniziative e i comportamenti di questo Governo nei confronti della Costituzione italiana, che ha compiuto i 70 anni di vita mostrando con chiarezza che il suo vivissimo ed attuale pregio è quello di formulare principi ed esaltare valori strettamente collegati alla concezione della democrazia che emerge da tutto il contesto, oltre che dall’art. 1, giustamente definito come “la carta d’identità della Repubblica”. Tuttavia, per responsabilità non della Costituzione ma dei Governi che si sono succeduti dal 1948 ad oggi non è stata data piena attuazione agli impegni categorici, alle garanzie ed alle disposizioni specificamente dirette ad attribuire una reale efficacia ai diritti ed ai principi in essa enunciati. Sul tema dell’attuazione, questo Governo non ha speso una parola; né si trova alcunché nel cosiddetto “contratto di Governo”, come se il problema – che interessa la vita e la sorte di milioni di cittadini e cittadine – non lo riguardasse. In luogo di questa necessaria assunzione di responsabilità, questa maggioranza e lo stesso …

Per Augusto Suppi. Ciao Carissimo Presidente

Comitato Provinciale ANPI Verona, Sezione Caprino veronese, Sezione Legnago e basso veronese, Sezione Monteforte, Sezione Soave “Augusto Tebaldi”, Sezione Verona Città, Circolo San Giovanni Lupatoto  Il 13 aprile alle ore 10.00 presso la Chiesa parrocchiale di Soave (partendo dalla casa funeraria alle ore 9.45) saluteremo il nostro   Presidente Sezione ANPI Soave Vicepresidente del Comitato Provinciale ANPI Verona Cavaliere Uff. della Repubblica Italiana Augusto Suppi  Ciao caro Presidente  

Lunedì 15 aprile ore 20.30. Viaggio Mauthausen 3-5 Maggio. Incontro per i partecipanti

Care compagne e cari compagni di viaggio ANED, ANPI e MOVIMENTO NON VIOLENTO hanno il piacere di invitarvi LUNEDÌ 15 APRILE ALLE ORE 20.30 sede ANED di via Arnolfo di Cambio 17 a Verona per conoscerci e illustrarvi il programma del viaggio/pellegrinaggio di maggio  Durante la serata saranno presenti gli accompagnatori delle tre Associazioni che ci descriveranno non solo le singole tappe ma anche perchè, ancora oggi a 74 anni dalla Liberazione dei Lager, noi sentiamo il dovere di tornare in questi luoghi, con i nostri ex deportati e con i famigliari di chi non ha fatto più ritorno.  Il viaggio/pellegrinaggio rappresenta un momento unico di formazione e memoria, accompagnato nelle varie tappe (Dachau–Castello di Hartheim, dove fu concretizzata la terribile operazione T4 con esperimenti e eliminazione dei disabili, per culminare nella Manifestazione internazionale, con sfilata nell’ “Appelplatz’ in occasione del 74° Anniversario della liberazione del campo), da ricercatori e studiosi delle associazioni, con la Testimonianza straordinaria del Presidente provinciale ANED, Ennio Trivellin, sopravvissuto a Mauthausen.  Un’occasione veramente eccezionale e impareggiabile di vedere il Lager con gli occhi di chi, destinato dai nazisti a essere annientato, ancora oggi con la propria sofferta Testimonianza sconfigge quel mostro che tenta di risorgere. Al pellegrinaggio prenderà parte anche il Gonfalone di Verona, insignito di Medaglia …