All posts filed under: Evento

Strage di Bologna – Per non dimenticare

A quarant’anni dalla strage di Bologna, per non dimenticare e per chiedere ancora la piena verità Domani, venerdì 31 luglio, alle 19.00 nel giardino della sede, incontreremo Cristina Caprioli, sorella di Davide, una delle 85 vittime della strage fascista di Bologna. Davide, unica vittima veronese, aveva 20 anni, amava la musica e il 2 agosto 1980 stava rientrando a Verona perché doveva suonare con il suo complesso, il Dna group. Proprio oggi da Bologna, in occasione della commemorazione delle vittime della strage, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha espresso «il dolore per le vittime, per tante donne, uomini e bambini assassinati dalla violenza del terrore stragista. Ognuna di queste persone aveva una storia, una prospettiva di vita, un futuro che è stato rimosso, sottratto loro e cancellato. […] Questo dolore non è estinguibile; è una ferita che non può rimarginarsi e che per questo motivo chiede ricordo. Il ricordo delle vittime, anzitutto, di quel che è avvenuto, per essere vigili, per evitare che si ripeta qualunque avvisaglia di strategie del terrore come quella che allora fu …

ANPI VERONA – PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA, sabato 25 luglio

Il 25 luglio 1943 Mussolini venne arrestato, creando la temporanea illusione della fine del regime fascista e della guerra. In tutta Italia vi fu un’esplosione di gioia ma in provincia di Reggio Emilia, a Campegine, i sette fratelli Cervi con i familiari e gli amici organizzarono uno degli eventi spontanei più originali: una grande pastasciutta offerta a tutto il paese! Da più di vent’anni questa festa antifascista, popolare e genuina, rivive nell’aia del Museo Cervi, mantenendo intatto lo spirito di quei giorni. A Verona, in quest’anno di emergenza, non si svolgerà nella nostra sede. Per questo, per l’ospitalità e per la condivisione ringraziamo infinitamente il Ratafià e l’Osteria ai Preti. Ringraziamo per l’importante collaborazione anche l’Osteria San Bernardino. Vi aspettiamo, perciò, sabato 25 luglio:• all’Osteria ai Preti alle ore 19.00 oppure alle ore 20.00. Per motivi organizzativi legati al contrasto al Covid, infatti, è necessario prenotarsi scrivendo a verona@anpiverona.it, indicando la fascia oraria preferita tra le due seguenti: 19-20 o 20-21.• al Ratafià dalle 19 in poi, fino a esaurimento dei posti a sedere e …

VENERDÌ 17 Luglio 2020 76° Anniversario dell’Assalto al carcere degli Scalzi ore 18,00

“Quando l’Anpi insiste nella difesa della memoria non è solo per conservare quel patrimonio ideale che ha portato l’Italia a sconfiggere il nazifascismo avviando una nuova stagione di libertà. La verità è che solo ricordando chi siamo stati si può proseguire sulla strada della democrazia. Ed è questo l’insegnamento che non si deve mai dimenticare.” Tratto da http://www.anpi.it/luoghi-di-memoria/ Quest’anno ricorre il 76° Anniversario dell’Assalto al Carcere degli Scalzi da parte dei Patrioti concittadini Danilo Preto, Lorenzo Fava (medaglie d’Oro al Valor militare), Emilio “Bernardino” Moretto, Aldo Petacchi, Vittorio Ugolini e Berto Zampieri. La storica impresa sarà ricordata con una cerimonia venerdì 17 luglio 2020 alle ore 18.00 presso l’ex Carcere degli Scalzi, in via Carmelitani Scalzi. L’oratore ufficiale designato per quest’anno è Dennis Turrin, dottore in storia contemporanea e membro del Comitato della nostra sezione. Invitiamo a partecipare numerosi. PROGRAMMA UFFICIALE DELLA COMMEMORAZIONE ORAZIONE UFFICIALE TENUTA DA DENNIS TURRIN Medaglie D’Oro al Valor Militare

ANPI Legnago: Pastasciutta Antifascista venerdì 24 luglio.

Questa estate abbiamo deciso di ripetere nonostante la situazione limitante la festa Pastasciutta Antifascista che l’anno scorso abbiamo fatto a Casaleone. Quest’anno il Parco di Casaleone non è utilizzabile perciò in una recente riunione tra la nostra Sezione, quella del Montagnanese e l’ISERS di Badia si è convenuto di trovare un luogo che potesse far convergere dalle aree afferenti a ciascuna organizzazione gli iscritti e simpatizzanti e realizzare – pur con i limiti imposti dalle regole del Covid-19 – l’appuntamento della “Pastasciutta”.Il luogo individuato che ci consente di ospitare non oltre 50/60 partecipanti è la Pizzeria Spapig di Castelbaldo. Questo comune, località che conserva tuttora storia e memoria della tradizione di sinistra e antifascista, è contiguo al nostro territorio (confina con Terrazzo) e all’Alto Polesine (dista 6 km da Badia Polesine).Abbiamo pertanto convenuto di impegnarci al buon risultato dell’iniziativa che trovandosi all’interno di un locale (è un gazebo all’aperto) commerciale ha imposto una inevitabile mediazione: la pastasciutta, come da tradizione è offerta. Sono a carico dei partecipanti il costo del contorno (verdura fresca di stagione), …

NARODNI DOM E ASCESA DEL FASCISMO

da Patria Indipendente di Franco Cecotti Trieste, 13 luglio 1920: le bande fasciste sostenute da industriali e agrari incendiavano la ”Casa nazionale degli sloveni”. L’estremo nazionalismo responsabile del rogo e della contemporanea distruzione di altri luoghi della comunità slovena e croata Oggi il Narodni dom verrà riconsegnato alla comunità slovena alla presenza del Presidente della Repubblica italiana e del Presidente della Repubblica slovena. Un atto bello e dovuto. Il 13 luglio 1920 gli squadristi incendiavano la “Casa nazionale degli Sloveni” a Trieste. Nello stesso giorno furono distrutti 2 negozi, 4 uffici di avvocati, 7 esercizi commerciali, 3 banche, una scuola privata, la tipografia del giornale Edinost, una sede diplomatica del Regno dei Serbi, Croati e Sloveni. Nel mirino le proprietà e i luoghi delle minoranza slave. Nasceva il “fascismo di confine”, prova generale della presa del potere del fascismo. A scriverne per Patria è Franco Cecotti, vicepresidente Aned Trieste, già presidente l’Istituto Friuli-Venezia Giulia per la Storia del Movimento di Liberazione, tra i massimi esperti del fascismo di confine Crisi economica e disagio sociale colpirono …

RIAPERTURA & RESISTENZA

Ripartiamo Dopo la chiusura forzata dovuta alla pandemia di coronavirus, la sede di via Cantarane 26: Riapre ogni sabatodalle ore 10,00 alle 13,00 La riapertura avverrà nel rispetto della normativa in corso e nelle modalità indicate dalle prescrizioni di riapertura per evitare la diffusione del virus Covid-19. L’accesso ai locali sarà perciò limitato a due persone per volta, munite di mascherina. All’esterno, nel giardino, si raccomanda di mantenere, dalle altre persone, la distanza fisica prevista dalle norme. Segnaliamo che, come da disposizioni, va comunque prediletto il contatto a distanza, quindi sia telefonico che e-mail. È perciò possibile rinnovare la tessera online come da menu o direttamente da QUI, facendo poi il bonifico bancario; in tal caso la tessera sarà inviata per posta. Si ricorda che la quota associativa è di 15,00 €. Qui di seguito sono riportate le coordinate bancarie. IBAN: IT67A0533611702000046371686INTESTATARIO CONTO: SEZIONE A.N.P.I. VERONABANCA: CREDIT AGRICOLE FRIULADRIAFILIALE: VERONA VIA IV NOVEMBRE – 00346 La sede resiste Il primo giugno scorso, per l’ennesima volta, la sede che condividiamo con l’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea e …

Nuova campagna social dell’Istituto Nazionale Ferruccio Parri: #RaccontiamolaRepubblica!

2 giugno con l’Istituto Parri: #RaccontiamolaRepubblica! COMUNICATO STAMPA Dall’1 al 6 giugno la nuova campagna social dell’Istituto Nazionale Ferruccio Parri per la Festa della Repubblica: #RaccontiamolaRepubblica. L’Istituto Nazionale Ferruccio Parri di Milano – Rete degli istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea (www.reteparri.it) comprende 65 istituti storici in tutta Italia, che con la loro attività di conservazione, ricerca, didattica e public history svolgono un ruolo da protagonisti nella vita culturale del paese. Tra marzo e maggio l’Istituto ha organizzato la campagna social #RaccontiamolaResistenza, culminata nella maratona del 25 aprile, che ha coinvolto oltre 50 associazioni, 100 testimonial e 7.000 followers. Pochi giorni dopo l’Istituto, nella persona del suo Presidente Paolo Pezzino, è stato insignito del Premio speciale “Testimone del Tempo 2020” nell’ambito della rassegna Acqui Storia. Forte di questi risultati, l’Istituto Nazionale Ferruccio Parri lancia ora una nuova campagna social con l’hashtag #RaccontiamolaRepubblica, per celebrare la festa del 2 giugno e commemorare la Repubblica “nata dalla Resistenza”. Nella settimana dall’1 al 6 giugno la pagina www.facebook.com/RaccontiamolaResistenza/ ospiterà contenuti sul Referendum e l’Assemblea Costituente; e in particolare …

2 GIUGNO – LA REPUBBLICA DELLA COSTITUZIONE

19 Maggio 2020 Il manifesto e le iniziative dell’ANPI per la Festa della Repubblica. La Presidenza e la Segreteria nazionali ANPI: “Ogni giorno pubblicheremo sui social un articolo della Costituzione e il 2 giugno deporremo una rosa rossa sulle tombe delle 21 Costituenti” Rinascere dalla Repubblica e dalla Costituzione. Il 2 giugno 2020 racchiude questo impegno. L’Italia ha un’arma formidabile per il suo nuovo risorgimento: attuare pienamente i principi e le disposizioni della Carta costituzionale, conquistata col sacrificio delle partigiane, dei partigiani e di tutti coloro che liberarono il Paese. La Costituzione disegna una terra dove finalmente libertà, giustizia sociale, diritti umani e diritti civili diventano vita quotidiana. Per questo ogni giorno pubblicheremo sui social un articolo della Costituzione e il 2 giugno deporremo una rosa rossa sulle tombe delle 21 Costituenti che hanno contribuito, con infinita passione democratica e forza delle idee, a donarci questa magnifica Carta. LA PRESIDENZA E LA SEGRETERIA NAZIONALI ANPI

La grande piazza virtuale del 25 aprile: il programma nazionale

Il programma completo della giornata. Si parte al mattino sui profili social dell’ANPI. Alle 14:30 su varie testate giornalistiche online l’avvio dell’attività pomeridiana con i videomessaggi, tra gli altri, di Carla Nespolo e della partigiana Maria Lisa Cinciari Rodano. Alle 15 il flash mob #bellaciaoinognicasa. La maratona di repubblica.it L’appello #iorestolibero La grande piazza virtuale del 25 aprile: il programma Un’ invasione di memoria. Questo sarà la Festa della Liberazione di quest’anno. Una grande piazza virtuale ed unitaria che vedrà come principali attori in campo l’ANPI e i tantissimi personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, del giornalismo, dello sport, del sindacato, dell’associazionismo democratico che hanno aderito all’appello di solidarietà #iorestolibero a favore della Caritas italiana e della Croce rossa. Tutte le donazioni andranno a beneficio, dei poveri, dei senza tetto, dei senza lavoro. Il testo dell’appello, l’elenco dei firmatari, e le donazioni raccolte fino ad oggi sono disponibili sul sito www.25aprile2020.it Il 25 aprile sui profili social dell’ANPI nazionale partirà alle ore 8 e si concluderà alle ore 19: https://www.facebook.com/anpinaz/ https://twitter.com/Anpinazionale https://www.instagram.com/anpinazionale/ Nel corso …

IL 25 aprile 2020 – ore 16,00 – Diretta video

Se il video sottostante non si dovesse caricare, è possibile seguire la diretta cliccando qui. La diretta sarà composta da tre momenti:• presentazione del libro «La fuga di Bruna»: un piccolo, ma significativo, racconto scritto dalla partigiana vicentina Bruna Mistè Meneguzzo, di Valdagno. Scrisse un diario durante l’attraversamento verso Sud della linea Gustav per raggiungere, nel gennaio 1944, il territorio già liberato. Ne parliamo con le curatrici Luisa Spencer e Valentina Catania, modera Nadia Olivieri• breve intermezzo musicale, come ogni festa del 25 aprile vuole. Canterà per noi Simonetta Venturini• presentazione del libro «Un carcere, un assalto», uno sguardo ravvicinato sulle carceri giudiziarie degli Scalzi che consente, per la prima volta, di raccontare tante storie: quella del sistema repressivo fascista, ad esempio, – dato che ospitarono antifascisti di grande fama – così come la drammatica resa dei conti interna al fascismo, poiché vi custodirono i gerarchi che avevano votato l’ordine del giorno Grandi. Ne parliamo con i curatori Andrea Martini e Federico Melotto, modera Fabrizio De Vincenzi. Qui i link attivi dalle 16.00 di sabato …