All posts filed under: Evento

News del Comitato Provinciale ANPI Verona del 18 giugno 2019 e Chiusura estiva della sede

Comitato Provinciale ANPI Verona Comunichiamo che la sede ANPI resterà chiusa nei mesi di luglio ed agosto. Riapriremo il primo mercoledì di settembre. Vi auguriamo una buona estate.            14 giugno 2019 ANPI Nazionale Carissime e carissimi, è online da ieri il nuovo numero del nostro periodico www.patriaindipendente.it. Ti segnaliamo, in particolare, gli articoli dedicati ad un compleanno speciale: i 75 anni dell’ANPI. Abbiamo ripercorso alcune tappe significative di questa lunga storia a partire dal giorno stesso della nascita della nostra Associazione: il 6 giugno del 1944. Da leggere, inoltre, un ulteriore aggiornamento della ricerca La galassia nera: uno articolo/studio sulle tante sigle che ruotano intorno al variegato mondo di CasaPound, dall’editoria all’universo studentesco, dalla musica fino allo sport e agli scout. Ancora, troverete un pezzo di Giorgio Benvenuto sull’anniversario dell’uccisione di Bruno Buozzi. Un numero, dunque, al solito molto ricco che vi preghiamo di diffondere. Saluti. Ufficio Segreteria Nazionale ANPI. 20 giugno 2019 Comitato Provinciale ANPI Verona Abbiamo aderito alla Giornata mondiale del Rifugiato organizzata da One Bridge to Idomeni. “Uno spazio di discussione per mostrare le pratiche – quelle già …

Venerdì 14 Giugno Giornata del Deportato

Dal 1988 su proposta del Comitato Provinciale ANPI Verona nella persona del fu Presidente Raul Adami si ricorda la figura di Emma Foà in memoria di tutte le vittime dei campi di concentramento. Partecipiamo numerosi. Programma 2019-06-14-GiornataDeportato Cenni Biografici Emma Foà nasce a Verona il 23 maggio 1874. Fu direttrice presso la scuola d’infanzia attualmente situata in vicolo San Bernardino 10, quartiere San Zeno. Nel 1938, a seguito dell’emanazione delle leggi razziali fasciste, il Regio Ispettorato scolastico le impose l’immediato e forzato collocamento in congedo motivato dal fatto di «appartenere alla razza ebraica». Il 6 gennaio del 1944 Emma Foa, che nel frattempo si era trasferita a Sanremo, venne arrestata e tradotta nel campo di concentramento di Vallecrosia, in provincia di Imperia e quindi nel campo di Fossoli, nel Modenese, prima di essere trasferita con altri seicento deportati a Auschwitz dove morì in una camera a gas assieme a decine di altri sventurati il 10 aprile del 1944, all’età di 70 anni.    

Domenica 2 giugno 2019 ore 17.30. Conferenza “Dalla Repubblica Romana del 1849 alla Repubblica Italiana del 1946”

                                 L’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, l’Associazione nazionale partigiani d’Italia (ANPI) e l’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti (ANPPIA) in collaborazione con l’Associazione Mazziniana italiana (AMI) per celebrare la Festa della Repubblica organizzano un incontro che si terrà presso la sala “Berto Perotti” dell’IVrR, in via Cantarane 26, domenica 2 giugno 2019 alle ore 17.30 dal titolo: Dalla Repubblica Romana del 1849 alla Repubblica Italiana del 1946 Conferenza di Silvio Pozzani, Presidente dell’Associazione Mazziniana Italiana – Sezione di Verona Introduce Roberto Bonente

25 Aprile 2019: Discorso di Stefano Biguzzi, oratore ufficiale alla celebrazione della Festa della Liberazione

IL DISCORSO INTEGRALE DI STEFANO BIGUZZI PRESIDENTE DELL’ISTITUTO VERONESE PER LA STORIA DELLA RESISTENZA E DELL’ETA’ CONTEMPORANEA: Quattro anni fa, lavorando alla carta di Verona tra guerra e Resistenza uscita per il settantesimo della Liberazione, ci domandavamo con quale icona identificare la Resistenza. La risposta è venuta con grande naturalezza: il Tricolore. Perché niente meglio del tricolore poteva sintetizzare tutte le componenti che avevano concorso alla lotta di liberazione: militari, comunisti, socialisti, cattolici, partito d’Azione, monarchici, insieme a tanti altri italiani privi di inquadramento politico e ansiosi solo di difendere e liberare la Patria. Ma anche perché i valori di giustizia, libertà, uguaglianza e fraternità che ispirano la carta costituzionale dell’Italia democratica e repubblicana nata dalla Resistenza sono gli stessi professati dai padri della nostra Patria e dunque, di fatto, l’Italia del 25 aprile è il compimento di quanto intravisto e sognato dall’inizio del moto di liberazione e unificazione nazionale nel segno di un filo bianco rosso e verde che nell’arco di un secolo lega insieme Risorgimento, Grande Guerra, antifascismo e Resistenza.Il 25 aprile è …

Discorso di Beppe Muraro, Comitato Provinciale ANPI Verona, oratore ufficiale alla celebrazione alle Officine Manutenzione Locomotive di Verona per la Festa della Liberazione 2019.

OFFICINE FERROVIARIE PORTA VESCOVO 24.4.2019 Ricordare è dovere. La memoria va difesa e diffusa. Queste parole scritte ieri da Liliana Segre, senatrice a vita e sopravvissuta ai campi di concentramento nazisti, ci devono guidare in queste celebrazioni per il 25 aprile, soprattutto di fronte alle cronache di questi giorni: l’ignobile raduno nazirock di sabato scorso a Cerea e ai tentativi di chi vuole banalizzare i valori della Resistenza e del 25 aprile (che non è un derby come qualcuno dice, ma è una festa nazionale, la Festa della Liberazione dal nazifascismo) e di chi cerca di delegittimare la storia e le gesta di quanti, tra il 1943 e il 1945, si opposero in vari modi a fascisti e nazisti per ridare all’Italia i suoi beni più preziosi: la libertà e la democrazia. Per questo oggi ci troviamo qui, per ricordare e ringraziare chi, più di settant’anni fa, ebbe il coraggio di lottare per dare al nostro paese un futuro diverso da quello che gli sembrava assegnato. Giovani e anziani, uomini e donne che ebbero la …

Sabato 18 maggio, storie partigiane tra testimonianza diretta e reading-concerto

Incontriamo il partigiano Sergio Giammarchi della banda Corbari Vi diamo appuntamento sabato 18 maggio alle ore 10.00 presso la sede ANPI di Via Cantarane 26 a Verona, per incontrare Sergio Giammarchi, partigiano membro del battaglione Corbari e impegnato fin dalla Liberazione nel testimoniare i valori antifascisti e di pace. Sergio Giammarchi ha da poco pubblicato il libro «Una storia partigiana» che raccoglie le sue memorie. Rimani aggiornato sull’evento Facebook » «Mi chiamo Sergio Giammarchi, sono nato a Forlì il 24 maggio 1926 […] e il mio nome di battaglia fu “e’ Rudarèn” (l’Arrotino) derivante, con tutta evidenza, dal mio lavoro. Partimmo in bicicletta e ci fermammo a Selbagnone, in casa di un contadino. Dormimmo nella stalla. Alla mattina, dopo aver fatto colazione, a piedi ci avviammo per raggiungere Corbari. Nel tardo pomeriggio avvistammo un gruppo di partigiani, con loro c’era anche Silvio Corbari. Era la prima volta che lo vedevo e provai una grande emozione, ma dopo pochi minuti eravamo già in un clima di amicizia.» Reading-Concerto «L’Italia Liberata. Storie Partigiane» Vi invitiamo a partecipare sempre sabato 18 …

Domenica 19 maggio 2019. Lughezzano: Giornata del Patriota

«È merito della popolazione di questi paesi se molti di noi sono sopravvissuti, per l’aiuto materiale e morale che ci hanno dato contribuendo a costruire una nuova nazione più libera e democratica». Raul Adami, partigiano “Amì”  “GIORNATA DEL PATRIOTA” Lughezzano di Bosco Chiesanuova Domenica 19 Maggio 2019 Dal 1995 la “Giornata del Patriota”, fortemente voluta ed organizzata dal comitato Provinciale ANPI Verona, su proposta ed impegno dell’allora Presidente Provinciale ANPI Raul Adami, commemora la figura del martire partigiano Giovanni Morandini e del patriota don Antonio Fasani parroco di Lughezzano. Vi invitiamo a partecipare e diffondere l’iniziativa.

Sabato 11 maggio 2019 ore 16.20 presentazione del volume “Cime irredente”

Sabato 11 maggio 2019 ore 16.20 presso la Sala Perotti dell’IVrR Presentazione della nuova edizione del volume “Cime irredente” di Livio Isaak Sirovich (Cierre, 2019). Beppe Muraro (IVrR) dialogherà con l’Autore, che racconterà le vicende di alcuni dei personaggi proiettando immagini d’epoca. “Cime Irredente” è l’ironico e coinvolgente ritratto di famiglia di un circolo alpinistico, che dal 1883 a oggi ha riunito nobili austroungarici, famosi scrittori, massoni di spicco, alcuni ministri di Mussolini, una decina di partigiani diciottenni, ebrei e antisemiti, eroi e delatori. Vedi l’evento Facebook all’indirizzo: https://www.facebook.com/events/426056381275543 Vedi la scheda del volume all’indirizzo: http://edizioni.cierrenet.it/volumi/cime-irredente/

Sabato 18 maggio 2019. Reading-Concerto: Gang e Biacchessi in “L’ Italia Liberata. Storie Partigiane”.

La guerra di liberazione dalla dittatura nazifascista e dall’occupazione tedesca viene raccontata attraverso le tante storie di resistenza che hanno fatto l’Italia e cambiato il corso della storia. Una grande narrazione popolare e collettiva che ripercorre i luoghi dove ancora vivo è il ricordo delle migliaia di persone che hanno pagato a caro prezzo gli ideali di democrazia e libertà. L’ITALIA LIBERATA. STORIE PARTIGIANE READING-CONCERTO GANG E BIACCHESSI 18 MAGGIO  2019 ore 20,30 LABORATORIO AUTOGESTITO PARATODOS Corso Venezia 51 Verona Apertura alle 19 della zona bar/pizzeria Paratodos. Promotori: ANPI Verona, ANED Verona, Ass.Equilibrio Precario, ASD Paratodos, Guccini forever, La guccinata, ADL Cobas,Teatro popolare VR,Diritti per le nostre strade. Costo: Donazione libera (con contributo consigliato di almeno 10 eu). Ingresso con tessera OBBLIGATORIA GRATUITA Ass.Equilibrio precario Per motivi organizzativi è opportuna la prenotazione. Le prenotazioni si accettano sino ad esaurimento dei posti disponibili. Prenotazioni sandrocampagnola@libero.it. Indicare i dati per la tessera: nome, cognome, data e luogo nascita, residenza, mail, telefono ed eventuale associazione promotrice di appartenenza/riferimento.