Giovanni Fincato

Medaglia d’Oro al Valor Militare Nato ad Enego (Vicenza) nel 1891, morto sotto tortura a Verona il 6 ottobre 1944, ufficiale dell’Esercito, Medaglia d’oro al valor militare alla memoria. Combattente nella Prima guerra mondiale, dopo essere stato ferito due volte conseguì il grado di capitano. Tra le due guerre fu membro del Tribunale militare di Bologna. Nel 1942, raggiunto il grado di tenente colonnello, prestò servizio presso il Deposito del 5° Reggimento alpini e, successivamente, assunse il comando del 167° Battaglione costiero, schierato lungo le coste della Provenza. Dopo l’armistizio, l’ufficiale prima riparò sulle montagne del Piemonte e poi, raggiunto il Veronese, vi organizzò gruppi di partigiani. Nominato dal Comitato di Liberazione Nazionale comandante della piazza di Verona, si distinse durante numerose azioni di guerra, sino a che non fu catturato con il suo collega Alberto Andreani. Fincato fu torturato a morte. Il suo cadavere, buttato dai tedeschi nel fiume Adige, non fu mai più ritrovato. A questo eroe della Resistenza il comune di Verona ha intitolato una via e, nel ventesimo della Liberazione, ha … Leggi tutto Giovanni Fincato