All posts filed under: Senza categoria

6 ottore 1944, Giovanni Fincato – Medaglia d’Oro al Valor Militare

“Ricordare” come azione quotidiana per una memoria condivisa  Medaglia d’Oro al Valor Militare – Giovanni Fincato 6 ottore 1944 “Queste poche migliaia di biografie vogliono quindi essere solo un omaggio a tutti coloro che, in ogni tempo e in ogni condizione, seppero mettere i valori della libertà e della democrazia al di sopra di ogni cosa, persino della incolumità propria e dei propri cari.” http://www.anpi.it/donne-e-uomini/421/giovanni-fincato http://www.anpiverona.it/medaglie-al-valor-militare/giovanni-fincato Motivazione Tenente colonnello in s.p.e. 6° rgt. Alpini, Partigiano combattente Prode ufficiale, già tre volte decorato della medaglia d’argento al valor militare, durante l’occupazione tedesca del Paese organizzò tra i primi la resistenza armata nella Zona di Verona. Affrontando per sé e per i famigliari gravi privazioni e seri pericoli, animò la lotta con la fede e con l’esempio. Comandante clandestino della piazza di Verona, dopo un anno di indefessa e coraggiosa attività, cadde nelle mani del nemico durante uno scontro nelle vicinanze della città. Ripetutamente interrogato e barbaramente seviziato per circa un mese, mantenne contegno fiero ed esemplare nulla rivelando sino a che il 6 ottobre 1944, dopo sedici …

“Francesco Moranino, il comandante Gemisto. Un processo alla Resistenza”

Sabato 6 ottobre ore 17.45 presso la libreria Ferrarin Via DeMassari 10, Legnago. ANPI, sezione di Legnago, organizza la presentazione del libro: “Francesco Moranino, il comandante Gemisto. Un processo alla resistenza”, all’interno della rassegna Ottobre in libri organizzata dalla libreria Ferrarin. Nel rievocare la vicenda di Moranino che tanto scalpore fece a suo tempo, l’autore Massimo Recchioni, toccherà anche un argomento tra i più vergognosi della storia repubblicana: l’amnistia Togliatti, o meglio l’applicazione che si fece di quella amnistia. Si trattò di Resistenza tradita? La vicenda degli italiani espatriati in Cecoslovacchia. Vi aspettiamo numerosi.

Domenica 22 Luglio, ore 11.45 – Lughezzano: Giornata del Patriota

«È merito della popolazione di questi paesi se molti di noi sono sopravvissuti, per l’aiuto materiale e morale che ci hanno dato contribuendo a costruire una nuova nazione più libera e democratica» Raul Adami, partigiano “Amì”   Domenica 22 Luglio, ore 11.45 Lughezzano: Giornata del Patriota COMMEMORAZIONE Largo Giovanni Morandini e Piazza Don Antonio Fasani Dal 1995 la “Giornata del Patriota”, fortemente voluta ed organizzata dal comitato Provinciale ANPI Verona, su proposta ed impegno dell’allora Presidente Provinciale ANPI Raul Adami, commemora la figura del martire partigiano Giovanni Morandini e del patriota don Antonio Fasani parroco di Lughezzano. Programma della giornata  Ore 11,45        Deposizione delle corone alle lapidi di Giovanni Morandini e di Don Antonio Fasani Ore 12.00        Presentazione del libro (curato dal Prof. Maurizio Zangarini).  “Un prete da fucilare” Incontro e conversazione con Don Bruno Fasani. Ore 15.00        Narrazione con immagini e testimonianze storiche sulle vicende di Don Antonio Fasani a Lughezzano nell’ultimo periodo della II° Guerra Mondiale. Cenni storici Giovanni Morandini, partigiano, torturato e alla fine trucidato dopo un fallito attentato a Bosco …

APPELLO in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato

La chiusura dei porti italiani alla nave Aquarius e alla Sea Watch 3, annunciata dal ministro Salvini, è una soluzione inaccettabile. La Convenzione di Amburgo del 1979 e le altre norme internazionali sul soccorso marittimo, oltre che i fondamentali principi di solidarietà, impongono che le persone soccorse in mare debbano essere sbarcate nel primo “porto sicuro” sia per prossimità geografica sia dal punto di vista del rispetto dei diritti umani. L’Italia non può voltare le spalle, ogni migrante, tra cui tante donne e bambini indifesi, è prima di tutto una persona costretta a lasciare la propria terra, a causa di guerre, fame, siccità e disastri ambientali, per cercare la sopravvivenza altrove chiedendo accoglienza e asilo. Non si faccia l’imperdonabile errore di chiudersi nei confini della propria nazione, di alzare nuovi muri di odio e paura che non fanno bene al Paese e che aumentano ancora di più le disuguaglianze. Per questo chiediamo al Governo che vengano riaperti immediatamente i porti italiani per accogliere le navi che soccorrono i migranti. ANPI Nazionale – Arci Nazionale  – …

Sabato 2 giugno pomeriggio, manifestazione nazionale a Bologna

Il 2 giugno invitiamo gli iscritti a partecipare alla cerimonia della Festa della Repubblica che si terrà in Piazza Bra per poi concludersi nell’ Auditorium della Gran Guardia. Nel pomeriggio, a Bologna, ANPI con le altri componenti del Coordinamento “Mai più fascismi” invita gli iscritti ad una manifestazione nazionale. “Non si tratta solo dell’atto conclusivo della raccolta di firme che abbiamo effettuato in questi mesi. Si tratta della prima iniziativa popolare da noi promossa in uno scenario completamente nuovo, caratterizzato, come sapete, da pesanti rischi democratici. Occorre perciò prendere atto della gravità della situazione e dar vita di conseguenza a un clima di rinnovato impegno di tutta l’ANPI. Con la manifestazione del 2 giugno a Bologna l’ANPI avvia un nuovo percorso di lotta antifascista e antirazzista e di impegno a difesa della Costituzione. Per queste ragioni, sollecitiamo il vostro massimo impegno per una straordinaria partecipazione.” Carla Nespolo, Presidente Nazionale ANPI.  La Segreteria Provinciale ANPI Verona Alessia Berardinelli  

Aperitivo Partigiano 12 Maggio 2018

Agli iscritti ANPI di Verona Sabato 12 Maggio 2018 – Dalle ore 10.00 alle ore 12.30, non prendete impegni, vi aspettiamo per un momento conviviale. Una occasione informale per vedersi, confrontarci e raccontare degli impegni dell’ ANPI a Verona e per darvi appuntamento al prossimo 26 Maggio per l’ assemblea costituente della Sezione ANPI di Verona, di cui seguirà la lettera di invito formale.Un invito ulteriore, per questa occasione, per chi non lo avesse ancora fatto è di sottoscrivere la tessera dell’ANPI.L’invito al tesseramento è sempre un momento delicato in particolare ad associazioni come l’ ANPI.In questo momento, aderire all’ ANPI pensiamo possa essere il ritrovarsi come comunità antifascista, riconoscersi in ideali che riteniamo fondanti per costruire una società dove vengano praticati e rispettati i valori costituzionali come il lavoro, la dignità, la libertà e l’uguaglianza, la democrazia, l’etica, la legalità.Sperando di fare cosa gradita, di seguito proponiamo i link di una lettera a Patria Indipendente ed un articolo di Carlo Smuraglia, nella speranza che siano da stimolo per una vostra presenza Sabato 12 Maggio.Vi aspettiamo numerose e numerosi. Partecipate e …