All posts filed under: Antifascismo

Sezione ANPI Caprino Veronese: Manifestazione Partigiana Al Cippo di Naole Domenica, 8 Luglio 2018.

Durante la seconda guerra mondiale i Tedeschi occupano Caprino (9 settembre 1943) e subito dopo la Guardia Nazionale Repubblicana prende dimora nella Casa del Fascio (ex Cinema Sociale, ora sede INPS). Nasce quindi la Resistenza: nei pressi del forte di Naole si forma la brigata d’assalto garibaldina “Vittorio Avesani” ed un cippo ricorda i combattimenti ed i caduti proprio in quella zona. Il 1944 è segnato dai rastrellamenti dei nazi-fascisti in alcune frazioni e dal bombardamento della ferrovia Verona-Caprino. Il 28 gennaio 1945 Gaon, Rubiana, Vilmezzano sono investite da un rastrellamento che causa tre morti e razzia di generi alimentari, bestiame e vestiario. Il 25 aprile 1945 i partigiani assaltano Caprino e mettono in fuga i Tedeschi; due giorni dopo arrivano gli Alleati. Dettagli pranzo A.N.P.I  Cippo del Partigiano Antipasto: Torta salata alle verdure Primo: Farro monococco alle zucchine, pancetta  e menta matta Secondo: Carne in salsa tonnata e capperi Dolce e pane dalla ditta CERES Partecipano con i loro prodotti i  “CONTADINI RESISTENTI” Le verdure sono della “FOLAGA ROSSA” via Lazzareto VERONA Le farine e il farro dell’azienda agricola “VAJO …

Dei Rom e del “Censimento”.

La proposta di un censimento dei Rom presenti in Italia, per la massima parte cittadini italiani o comunitari, spinge a ricordare che il fascismo cominciò a schedare e a espellere le popolazioni nomadi, in particolare  Rom e Sinti,  già a partire dal 1926, considerandoli un problema di pubblica sicurezza. In seguito le politiche coloniali del fascismo furono ufficialmente improntate a posizioni razziste nei confronti delle popolazioni indigene. Infine nel 1938 Mussolini fece approvare le leggi razziali, che prevedevano la schedatura e vari tipi di discriminazione degli ebrei. Italia e Germania furono così unite in politiche di persecuzione nei confronti di quelli che venivano classificati nemici politici, e aggregati etnici e sociali considerati come un pericolo per la purezza della razza ariana. Questo atteggiamento produsse strumenti di repressione, tra i quali la costruzione, a partire dall’ingresso dell’Italia in guerra, di un diffuso sistema di campi di internamento, dove vennero rinchiusi anche “gli zingari”. Questa esperienza tragica, che ha coinvolto il nostro Paese come promotore di politiche razziali, ci deve rendere particolarmente sensibili e reattivi ad ogni …

LA FESTA DELLA CURVA SUD NON DIVENTI NUOVAMENTE FESTA NEONAZISTA!

Comunicato Stampa Il 30 giugno si svolgerà, nel Vallo di via Città di Nimes, la festa della curva sud, la festa cioè di quella parte della tifoseria dell’Hellas Verona più vicina alla squadra. Una parte di questa è fortemente legata a ideologie esplicitamente riconducibili al nazifascismo. In particolare Forza Nuova e ora Fortezza Europa estendono la loro egemonia politica su quel settore, trasformandola spesso in egemonia cosiddetta “culturale”. Il resto della curva, pur non professando attivamente quelle idee, tace e non reagisce, rifugiandosi in modo di fatto complice nel quieto vivere. È risaputo e dichiarato come, sia per l’ex sindaco Flavio Tosi che per l’attuale sindaco Federico Sboarina, la curva sud abbia rappresentato un importante serbatoio di voti. Sarà forse per questo che nonostante i  gravissimi episodi che si sono susseguiti negli anni proprio durante la festa in questione, le giunte comunali di “centro” destra abbiano glissato, minimizzato, e, in definitiva, cercato di evitare una presa di distanza chiara e inequivocabile. L’anno scorso il coordinatore di Forza Nuova Luca Castellini, dal palco e con il microfono …

Sabato 2 giugno pomeriggio, manifestazione nazionale a Bologna

Il 2 giugno invitiamo gli iscritti a partecipare alla cerimonia della Festa della Repubblica che si terrà in Piazza Bra per poi concludersi nell’ Auditorium della Gran Guardia. Nel pomeriggio, a Bologna, ANPI con le altri componenti del Coordinamento “Mai più fascismi” invita gli iscritti ad una manifestazione nazionale. “Non si tratta solo dell’atto conclusivo della raccolta di firme che abbiamo effettuato in questi mesi. Si tratta della prima iniziativa popolare da noi promossa in uno scenario completamente nuovo, caratterizzato, come sapete, da pesanti rischi democratici. Occorre perciò prendere atto della gravità della situazione e dar vita di conseguenza a un clima di rinnovato impegno di tutta l’ANPI. Con la manifestazione del 2 giugno a Bologna l’ANPI avvia un nuovo percorso di lotta antifascista e antirazzista e di impegno a difesa della Costituzione. Per queste ragioni, sollecitiamo il vostro massimo impegno per una straordinaria partecipazione.” Carla Nespolo, Presidente Nazionale ANPI.  La Segreteria Provinciale ANPI Verona Alessia Berardinelli  

Prima di MERCOLEDI’ 25 APRILE 2018 FESTA DELLA LIBERAZIONE

L’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, l’Associazione nazionale partigiani d’Italia (ANPI) e l’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti (ANPPIA) organizzano per il mese di aprile 2018 una serie di incontri che si terranno presso la sala “Berto Perotti” dell’IVrR, in via Cantarane 26: Sabato 7 aprile 2018 ore 16.20 Presentazione del libro Storia della Germania. Da Bismarck a Merkel. (il Saggiatore 2017). Intervengono l’autore Gustavo Corni e Carlo Salett. Sabato 14 aprile 2018 ore 16.20 In occasione dell’uscita del libro Tortura. Storie dell’occupazione nazista e della guerra civile 1943-45. (Mondadori 2018) discutono della ricerca l’autore del volume Mimmo Franzinelli e Olinto Domenichini. Sabato 21 aprile 2018 ore 16.20 Conferenza del Prof. Luigi Ganapini autore del libro La repubblica delle camicie nere, uno dei testi più importanti sul biennio 1943-1945. Lunedì 23 aprile 2018 ore 20.45 – Sala Civica della 2° Circoscrizione di Verona Piazza Righetti 1 – Conferenza di Stefano Biguzzi dal titolo: Storie di partigiani: dalle vie di Quinzano ai luoghi della memoria di Verona tra guerra e Resistenza. Martedì …

Incontro: Ferruccio Parri Le ragioni di una coerenza

L’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, l’Associazione nazionale partigiani d’Italia (ANPI), l’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti (ANPPIA) per ricordare l’antifascismo militante organizzano un incontro che si terrà sabato 3 marzo 2018 alle ore 16.20 presso la sala “Berto Perotti” dell’IVrR, in via Cantarane 26.

MAI PIÙ FASCISMI – MAI PIÙ RAZZISMI

Manifestazione nazionale a Roma sabato 24 febbraio 2018. Concentramento alle ore 13.30 a  in Piazza della Repubblica, avvio del corteo e arrivo in Piazza del Popolo dove avra luogo, dalle ore 15,00, la manifestazione. CGIL in accordo con ANPI organizza un pullman. Ritrovo presso il: Parcheggio antistadio a Verona alle ore 5.30. Per prenotazioni Telefono 045 86746 24 Email segreteria@cgilverona.it MANIFESTAZIONE NAZIONALE 24 FEBBRAIO

MAI PIU’ FASCISMI

Appello a tutte le Istituzioni democratiche Un invito Agli iscritti ANPI di Verona a partecipare alla raccolta firme. In occasione delle Giornate nazionali del tesseramento del 3 e 4 febbraio, nella sede ANPI di via Cantarane, 26, saranno a disposizione i moduli per la raccolta firme, vi aspettiamo! Testo dell’Appello

Dichiarazione della nostra Presidente nazionale sui fatti di Como e Verona

(A Como la riunione di un’associazione di migranti è stata interrotta da un gruppo di neofascisti e a Verona è stato programmato un corso di formazione per avvocati presentato dal presidente di un’associazione di ispirazione nazista e riconosciuto dall’ordine degli avvocati con l’attribuzione di un credito formativo ai partecipanti.) E’ intollerabile che un gruppo di chiara ispirazione neofascista interrompa una pacifica riunione per declamare uno sproloquio razzista. Questo ennesimo e vergognoso episodio, come anche la vicenda del corso di formazione per avvocati a Verona presentato dal presidente di un’associazione che si richiama al nazismo, impone una reazione politico-istituzionale immediata e strutturale. Chiederemo come ANPI un incontro urgente al Ministro dell’Interno. Carla Nespolo Presidente nazionale ANPI