All posts filed under: Antifascismo

DOMENICA 15 SETTEMBRE ORE 11.00, BADIA CALAVENA: POSA DELLA LAPIDE SULLA TOMBA DELLA PARTIGIANA “KIRA”.

DOMENICA 15 SETTEMBRE ORE 11.00 IN OCCASIONE DEL 75° ANNIVERSARIO  DELL’UCCISIONE DA PARTE DEI NAZIFASCISTI DI PALMINO E SILVINO STOPPELE  NEL CIMITERO DI S. ANDREA FRAZIONE DI BADIA CALAVENA POSA DELLA LAPIDE SULLA TOMBA DELLA PARTIGIANA “KIRA” Maria Stoppele, Medaglia d’Argento al Valor Militare LA CERIMONIA E’ VOLUTA DALL’ANPI E DALLA FAMIGLIA BORTOLON CHE OSPITO’ PER PIU’ DI UN DECENNIO KIRA E’ UN DOVEROSO RICORDO DEL SUO IMPORTANTE CONTRIBUTO E DI QUELLO DEL PADRE E DEL FRATELLO ALLA LOTTA DI LIBERAZIONE DAL NAZIFASCISMO Partecipiamo numerosi con il fazzoletto ANPI per ricordare Kira e il suo impegno. Tiziano Gazzi Presidente Comitato Provinciale ANPI Verona Per chi volesse raggiungere S. Andrea, l’appuntamento è in Via Cantarane 26 presso la sede ANPI. Per info anpiverona@gmail.com Note Biografiche Maria Stoppele, nome di battaglia Kira, partigiana decorata medaglia d’argento al valor militare. Nasce, nel 1925, a Sant’Andrea di Badia Calavena dove la famiglia gestiva l’osteria “La Colomba”. Si sposa con il partigiano Tenore, Antenore Antemi, di San Bortolo. Muore, nel 2014 a Verona, dove risiedeva da più di dieci anni. La storia di Maria …

21 Settembre 2019 Commemorazione del 76° Anniversario dell’Eccidio della Divisione Acqui.

“Il primo e straordinario atto di Resistenza” http://www.anpi.it/storia/139/la-divisione-acqui La verità è che solo ricordando chi siamo stati si può proseguire sulla strada della democrazia. Ed è questo l’insegnamento che non si deve mai dimenticare.” Tratto da http://www.anpi.it/luoghi-di-memoria/ Come ogni anno, saremo presenti con una delegazione del Comitato Provinciale ed il Labaro. Invitiamo a partecipare numerosi con il fazzoletto ANPI. Tiziano Gazzi Presidente Comitato Provinciale ANPI Verona Programma ufficiale.

4 VOLTE: 4 serate, 4 dibattiti, 4 concerti!

Questo venerdì inizia il ciclo di eventi organizzato dalla @retestudentiverona insieme a @studentiperabavr e @udu.verona, nella nostra sede appena sistemata! 🎤🎵Il primo appuntamento è dedicato alla rigenerazione urbana, ospiti Giulio Saturni, Marco Zabai e Katia Gasparini. A seguire suonerà Il complesso architettonico (hard rock Budapest) 🍔🍟🍺Durate tutta la serata potete trovare cibo, bevande e molto altro! 🐘Venite a trovarci!

Orazione di Beppe Muraro per 76° Anniversario delle battaglie in difesa del Palazzo delle Poste e della Caserma Campofiore.

Discorso del relatore ufficiale Beppe Muraro, membro del Comitato Provinciale ANPI Verona. COMMEMORAZIONE DIFESA PALAZZO DELLE POSTE 09.09.2019 Potremmo dire che tutto cominciò qui. Anzi possiamo dire, che tutto cominciò qui. In questa piazza e alla Caserma Ederle a Campofiore. Cominciò qui, alla Caserma Ederle e in molte altre piazze e caserme nel resto d’Italia. In modo tanto spontaneo quanto necessario ci fu chi, tanto in divisa che in abiti civili, quel giorno di 76 anni fa decise di resistere. Così, quel 9 settembre 1943, nel momento in cui uno Stato crollava e nel momento di paura più fosco, molti trovarono la forza di reagire e di resistere, trovarono cioè quel “muto bisogno di decenza” che è stato uno dei valori caratterizzanti della Resistenza italiana al nazifascismo. Non è un caso allora se quello che ricordiamo oggi è stato definito come “un tentativo di resistenza civile”, che unì con lo stesso spirito e la stessa voglia di riscatto militari di carriera, colpiti direttamente o indirettamente dalla devastante esperienza della spedizione in Russia, e cittadini di …

Memoria: 5 settembre 1938, emanazione delle leggi razziali in Italia.

“Oggi come nel 1938 mi fa paura l’indifferenza” Liliana Segre “Per raccontare e non dimenticare ciò che il fascismo ha trasformato in legge” “Questo decreto, co-firmato dal re e da Mussolini, ed emanato il 5 settembre 1938, è il primo dei provvedimenti relativi alla politica razziale del regime fascista: stabilisce la “necessità di difendere la razza” all’interno della scuola, e quindi l’espulsione della classe docente e di quella discente – insegnanti e allievi, di ogni ordine e grado, nessuno escluso – di “razza” ebraica dalla scuola pubblica italiana. Significativamente, quello sulla scuola è il primo provvedimento presi dallo stato italiano nei confronti degli ebrei, a significare il peso che la politica educativa ha per il regime fascista. Da rilevare, inoltre, che l’espulsione degli ebrei dalla scuola rappresenta un’innovazione significativa nel contesto delle leggi razziali europee: la Germania hitleriana, ad esempio, introdurrà tale norma dopo l’Italia, nel novembre 1938. REGIO DECRETO – LEGGE 5 settembre 1938 – XVI, n. 1390 Provvedimenti per la difesa della razza nella scuola fascista” http://www.anpi.it/storia/266/espulsione-degli-ebrei-dalle-scuole   http://www.patriaindipendente.it/persone-e-luoghi/video/le-leggi-razziali-in-cinque-video/ http://www.anpi.it/articoli/2053/ogni-teoria-di-razza-superiore-o-di-razza-accompagnata-da-aggettivo-diverso-da-umana-non-deve-piu-avere-cittadinanza http://www.patriaindipendente.it/approfondimenti/il-giorno-dellinfamia-speciale-antologia-leggi-razziali/

ANPI NAZIONALE: “Bene la formazione del nuovo Governo e ora si attui pienamente la Costituzione”.

13 Settembre 2019 Documento del Comitato nazionale ANPI approvato nella seduta del 12 settembre. Il Comitato Nazionale dell’ANPI giudica positivamente la modalità attraverso cui si è affrontata la crisi che ha condotto alla formazione del nuovo governo: la crisi è stata giustamente portata in Parlamento ed è stata rispettata la Costituzione contro ogni ulteriore tentativo di asservirla a esigenze di parte. Grazie all’impegno ed alla correttezza del Presidente della Repubblica ed alla disponibilità di forze politiche diverse, si è realizzata, come l’ANPI aveva auspicato, una soluzione positiva, si sono poste le basi per una svolta democratica; è stata altresì ribadita, contro ogni tentazione plebiscitaria e populista, la natura parlamentare della Repubblica dando vita in Parlamento ad una nuova maggioranza che si è manifestata col voto di fiducia. Ora deve finire il tempo delle dichiarazioni contrapposte, dei post, del selfie che hanno caratterizzato il precedente governo. C’è bisogno di serietà e responsabilità. Bene ha fatto il Presidente del Consiglio in Parlamento a parlare di “sobrietà e rigore”. Ci vuole un impegno di tutto il governo per …

Ottobre e Novembre 2019: “Verso il mondo nuovo. L’Europa e il primo dopoguerra, 1919-1923”, Ciclo di conferenze organizzate da IVRR e IMSC.

                                                     L’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea e l’Istituto di Storia contemporanea di Mantova hanno organizzato nei mesi di ottobre e novembre prossimi un ciclo di conferenze e una rassegna cinematografica intitolati Verso il mondo nuovo. L’Europa e il primo dopoguerra, 1919-1923.  L’uscita dal primo conflitto mondiale e la formazione dell’Europa post bellica verrà illustrata attraverso una riflessione articolata in otto lemmi che comporranno una sorta di dizionario di questo “mondo nuovo” uscito dalle ceneri della guerra: pace, violenza, confini, democrazia, fascismi, comunismo, trauma e minoranze. Il ciclo si aprirà venerdì 6 settembre, alle ore 18, a Mantova (P.zza Sordello), nel contesto del Festival della Letteratura, con un incontro introduttivo curato da Emilio Gentile e dedicato all’anno 1919. Le successive conferenze si svolgeranno alternativamente e con cadenza settimanale nelle città di Mantova e Verona a partire dal 12 ottobre. Partecipate numerosi! Federico Melotto Direttore IVrR 

ANPI Legnago e basso veronese sarà presente con un gazebo la mattina di domenica 15 settembre a Villabartolomea.

L’ANPI sezione di Legnago e Basso Veronese sarà presente con un gazebo la mattina di domenica 15 settembre a Villabartolomea, Il gazebo si troverà in via Arnaldo Fraccaroli nei pressi del teatro sociale. Ci sarà un volantinaggio per pubblicizzare gli appuntamenti culturali dell’Associazione del prossimo autunno. Il primo degli appuntamenti avrà luogo sabato 5 ottobre presso la libreria Mondadori Ferrarin di Legnago in cui Giuseppe Mendicino presenterà il suo libro “NUTO REVELLI, vita guerre libri”. Tale presentazione si svolge all’interno del festival “Ottobre in libri” promosso dalla libreria Mondadori Ferrarin. Sono programmati da parte dell’ANPI altri eventi a Legnago i quali hanno tutti ricevuto il patrocinio del Comune. Patrocinatori delle iniziative ANPI sono anche l’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea (IVrR) e l’Istituto di ricerche storico e sociali (ISERS). Sono altresì previsti in altri comuni limitrofi altri eventi da parte dell’ANPI fino a fine novembre.