Month: gennaio 2019

27 Gennaio “Senza memoria non c’è futuro”. Prenotazioni viaggio a Mauthausen.

27 GENNAIO: Sezione Caprino veronese. Anniversario del rastrellamento nazifascista a Vilmezzano, Gaon e Rubiana. Sezione Monteforte d’Alpone. Cerimonia di riposizionamento delle lapidi restaurate per ricordare i caduti della Resistenza di Monteforte e della Val d’Alpone. ANPI Verona Comitato Provinciale. Cerimonia al Sacrario del Cimitero Monumentale: Urna contenente le ceneri del  Campo di Mauthausen. A cura di ANED Verona. ANPI Verona Comitato Provinciale. Cerimonia “Il Monumento vive” in Piazza  Isolo presso  il Monumento “Filo Spinato”. A cura della Comunità Ebraica di Verona. Con ANED Verona e il Movimento non Violento 3 – 5 Maggio. VIAGGIO DELLA MEMORIA. Dachau – Mauthausen – Hartheim   ANPI Verona Comitato Provinciale sarà presente con una delegazione. Per dettagli e prenotazione anpiverona@gmail.com. PROGRAMMA DEL VIAGGIO Tratto dall’intervento del professor Carlo Saletti in Piazza Isolo il 27 Gennaio 2019: “Da Pavel Deutsch a Edvard Beneš, presidente della repubblica cecoslovacca, il 28 luglio 1938. Caro Signor Presidente, una settimana fa ho saputo che ci sono ancora persone espulse dall’Austria su un imbarcazione sul Danubio. Poiché non ci volevo credere, mi sono recato personalmente …

Nota dall’ANPI Nazionale sulle dichiarazioni su FB dell’ ANPI Rovigo e le foibe

NOTA DELLA SEGRETERIA NAZIONALE 29 GENNAIO 2019 La tragica vicenda delle foibe, che copre un amplissimo arco di tempo, va affrontata senza alcuna ambiguità, contestualizzando i fatti. L’ANPI lo ha fatto con senso di responsabilità civile e serietà storiografica. Il post comparso sulla pagina Facebook dell’ANPI di Rovigo è sbagliato e non rappresenta affatto la posizione della nostra associazione. Prova ne è, fra le tante, l’inaugurazione il 10 febbraio prossimo, a Jesolo, di un monumento a tutte le vittime delle foibe con l’attiva partecipazione della nostra sezione locale. Segnaliamo che nonostante l’ANPI provinciale abbia subito smentito quel post, la destra estrema ha scatenato una campagna di stampa contro tutta l’ANPI e contro l’eredità dei partigiani. Non ci faremo intimidire: continueremo, con la pazienza della ragione, sulla nostra strada per rispettare la verità storica, salvaguardare i valori della Resistenza, difendere la Costituzione. Sul sito ANPI Nazionale è disponibile il dossier “Il confine Italo-Sloveno”.

Conferenza sabato 2 febbraio 2019 alle ore 16.20: “Gino Luzzatto, il percorso dello storico il percorso dell’accademico”

                        L’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea (IVrR), l’Associazione nazionale partigiani d’Italia (ANPI) e l’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti (ANPPIA) organizzano per sabato 2 febbraio 2019 alle ore 16.20 un incontro che si terrà presso la sala “Berto Perotti” dell’IVrR, in via Cantarane 26 dal titolo: Gino Luzzatto, il percorso dello storico il percorso dell’accademico. Conferenza di Paola Lanaro, Introduce Federico Melotto. Gino Luzzatto nasce a Padova il 9 gennaio 1878. Si laurea in Lettere nel 1898 si dedica all’insegnamento conseguendo una seconda laurea in Giurisprudenza. Nel 1910 diviene docente presso l’Università di Bari; collabora con Gaetano Salvemini alla fondazione de “L’Unità”. Partecipa alla prima guerra mondiale con il grado di tenente; nel primo dopoguerra prosegue la sua carriera accademica e nel 1922 viene chiamato all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Gino Luzzatto si dimostra da subito avverso al regime fascista: firma nel 1925 il Manifesto degli intellettuali antifascisti e nel 1928 viene incarcerato per un mese in quanto accusato di far …

Domenica 27 gennaio 2019: Cerimonia a Monteforte per il nuovo sacrario della Val d’Alpone

Invitiamo a partecipare numerosi alla cerimonia di riposizionamento delle lapidi restaurate per ricordare i caduti della Resistenza di Monteforte e della Val d’Alpone. Sarà presente una delegazione del Comitato Provinciale ANPI Verona. Qui noi siamo col nostro nome eternato nel marmo lo spirito invece è sempre errante pei cieli che sovrastano le nostre valli e i nostri monti di guardia come allora perché pace giustizia e libertà alle quali ci demmo in olocausto regnino sovrane sulle nostre contrade Domenica 27 gennaio, all’interno della Piazza dei Martiri, all’ingresso nord di Monteforte, che è stata completamente sistemata, saranno inaugurate le quattro lapidi in marmo appena restaurate, le quali contengono i nomi dei Caduti della Resistenza dei Comuni della Val d’Alpone (Monteforte d’Alpone, Montecchia di Crosara, Roncà, San Giovanni Ilarione e Vestenanova), del Comune di San Bonifacio, di San Bortolo e Campofontana (frazioni di Selva di Progno). Dal 1975 fino al 2010 le lapidi si trovavano nel loggiato esterno del Palazzo Vescovile, poi sono state rimosse per portare alla luce dei preziosi affreschi e fino ad oggi sono rimaste …

Giorno della Memoria 2019, 27 e 28 gennaio celebrazioni ufficiali e Carro della Memoria

“Una brutta aria attraversa l’Europa. Tornano concrete minacce di chiusure di frontiere, si alzano muri con pietre e mattoni, con l’acciaio, con matasse aggrovigliate di filo spinato. Popoli che respingono altri popoli, culture che respingono altre culture, religioni altre religioni, in un vento di razzismo che sembra implacabile. I doganieri svizzeri respingevano le famiglie di ebrei che fuggivano dalle camere a gas, le navi dei perseguitati adesso vagano per tutti i mari, cacciate dalle nazioni alle quali chiedono rifugio. Si rivive una storia che comincia da lontano, inesorabile e senza interruzioni, alimentata come allora di nazionalismi e dalla indifferenza. I pali di cemento, i cancelli chiusi, il filo spinato imprigionavano interi popoli, erano tragedia annunciata: ora sappiamo che tutto già si sapeva, i messaggi e le intenzioni erano chiari, cosi come i discorsi nei parlamenti, articoli nei giornali, le leggi promulgate. Gli storici ci insegnano che la storia non si ripete mai nello stesso modo, ma il clima di intolleranza e razzismo che si diffonde trovando consenso diffuso e sponde politiche, ci deve preoccupare, e …

Ricordo per Rino Pio Accordini membro del Comitato Provinciale ANPI Verona

Oggi, 15 gennaio ricordiamo il nostro consigliere Rino Pio Accordini scomparso un anno fa. Lo ricordiamo con la lettura di questo interessante articolo che ben delinea la sua bella figura appassionata di storia e di cultura. L’addio ad Accordini il poeta che salutava tutti con «riverisco». Era una miniera d’informazioni sulla storia del Novecento, ma non solo, lo storico e poeta di Sega Rino Pio Accordini. È morto domenica 15 a 70 anni, lasciando all’improvviso la moglie Luisa con la quale viveva nella parte della frazione di Cavaion che si affaccia sull’Adige. Il funerale verrà celebrato oggi, alle 15.30, nella chiesa parrocchiale di Sega. Rino Pio era l’unico fratello del pittore Amalio Accordini, di cui ricorre quest’anno il ventesimo anniversario dalla morte. La famiglia era originaria di Cappella Maggiore, in provincia di Treviso. Accordini leggeva, studiava, approfondiva. Soprattutto da quando era andato in pensione, la storia era una passione che occupava gran parte delle sue giornate. Aveva acquisito grande dimestichezza con dettagli e curiosità relativi persone e situazioni del passato, dalle vittime dimenticate di guerra …

Cerimonia funebre per il Vice Presidente ANPI Verona Raffaele Capuozzo

Con dispiacere comunichiamo la morte, avvenuta il 29 dicembre scorso, del nostro Vicepresidente ANPI Verona Raffaele Capuozzo, Partigiano ed ex deportato nei campi nazisti. Nel 2014, nel 69° anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, gli fu consegnata la Medaglia della Città, a ricordo delle celebrazioni della Giornata della Memoria. Nel 2016, gli fu conferita la Medaglia della Liberazione, coniata in occasione del 70° anniversario della Liberazione. Riconoscimento che il Governo per mano dei Prefetti ha consegnato ad oltre 8.000 tra Partigiani e Staffette su segnalazioni dell’ANPI Nazionale, attraverso i Comitati Provinciali e le Sezioni all’estero. Il funerale si terrà lunedì 7 gennaio alle ore 10,30 nella chiesa di Santa Maria Immacolata in Via San Marco, 57. Saremo presenti con il labaro e invitiamo soci e amici ad essere presenti con il fazzoletto. Cenni Biografici Nasce a Milano nel 1924. Arrestato a Pacengo l’11 maggio del 1944, viene incarcerato e interrogato al Palazzo dell’INA a Verona. Deportato a Bolzano, giunge a Dachau il 9 ottobre del 1944 (Matricola 113256) ed è classificato come …

Martedì 22 gennaio presentazione del libro: “Croce sulla schiena” di Ida D’Este

  L’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, l’Associazione nazionale partigiani d’Italia (ANPI), l’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti (ANPPIA) e l’Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti (ANED), per ricordare il GIORNO DELLA MEMORIA, organizzano un incontro che si terrà presso la sala “Berto Perotti” dell’IVrR, in via Cantarane 26, martedì 22 alle ore 16.20. “Dal carcere al lager” Presentano il libro: Luisa Bellina, curatrice Maria Teresa Sega, rEsistenze Letture brani a cura di Luisa Filippini Introduce Nadia Olivieri Ida D’este, partigiana cattolica, staffetta di collegamento tra il CLN regionale e i CLN provinciali, arrestata a Padova nel gennaio 1945, detenuta e torturata dalla Banda Carità a Palazzo Giusti, fu deportata al lager di Bolzano dove rimase fino alla Liberazione. Dagli appunti scritti subito dopo la guerra nasce il suo diario partigiano Croce sulla schiena, edito per la prima volta nel 1953 e ristampato da CIERRE nel 2018 in occasione dei 100 anni dalla nascita. Il titolo richiama sia la sua fede radicale che la croce gialla dipinta sulla schiena nella …

ANPI San Giovanni Lupatoto – Sabato 26 gennaio 2019 – Giornata di Tesseramento

“L’umanità al potere non è uno slogan, ma l’unica vita possibile” Carla Nespolo, Presidente ANPI Nazionale  Sabato 26 Gennaio, dalle ore 10.00 alle ore 12.00 presso SPI-CGIL San Giovanni Lupatoto, Via Volta 39.  GIORNATA DI TESSERAMENTO CIRCOLO ANPI SAN GIOVANNI LUPATOTO VI ASPETTIAMO NUMEROSI  Una occasione per conoscersi e condividere idee ed iniziative del Circolo ANPI. Referente del Circolo ANPI di San Giovanni Lupatoto: Roberto Ambrosini

Sabato 19 gennaio, presentazione del libro: “Criminali del campo di concentramento di Bolzano”, di Costantino Di Sante

      L’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, l’Associazione nazionale partigiani d’Italia (ANPI), l’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti (ANPPIA) e l’Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti (ANED), per ricordare il GIORNO DELLA MEMORIA, organizzano un incontro che si terrà presso la sala “Berto Perotti” dell’IVrR, in via Cantarane 26 sabato 19 gennaio alle ore 16.20 in cui sarà presentato il libro edito nel 2019 da Raetia (Bolzano): Presenta il libro Bartolomeo Costantini, già Procuratore capo al Tribunale militare di Verona Introduce Carlo Saletti «Deposizioni, testimonianze, fotografie, disegni e certificati, finora mai pubblicati, provengono soprattutto dal National Archives di Washington e dall’Archivio dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito di Roma. Questo materiale è stato raccolto nell’immediato dopoguerra dalle autorità alleate e italiane al fine di poter individuare i colpevoli dei crimini commessi nelle celle di detenzione del lager e in quelle del Corpo d’Armata. Grazie a queste nuove fonti sono state ricostruite le biografie dei principali responsabili dei misfatti avvenuti durante i dodici mesi di funzionamento di uno dei …